Riempitivi: a cosa serve l’acido ialuronico

I riempitivi dei tessuti molli, come l’acido ialuronico stabilizzato, vengono utilizzati per levigare una pelle afflitta da rughe di intensità da moderata a grave, in viso e lungo il collo. Le pieghe intorno al naso, alla bocca e alla fronte, rispondono piuttosto bene a questo trattamento per migliorare l’aspetto del viso. Vediamo pertanto perchè l’acido ialuronico è costantemente utilizzato per il trattamento cosmetico delle rughe del viso, in particolare per riempire le depressioni o i cedimenti dei tessuti molli.

L’acido ialuronico è una sostanza naturale che si trova in tutti i mammiferi. Si tratta di un materiale che è già contenuto in vari tessuti molli come pelle, ma che può essere prodotto altresì sinteticamente da un processo di fermentazione batterica, chimicamente stabilizzato e purificato per l’uso come riempitivo dei tessuti molli iniettabile. L’acido ialuronico è un prodotto biocompatibile: vi è pertanto scarso rischio di trasmissione di malattie da animali o di reazioni allergiche.

A seconda delle esigenze specifiche, le iniezioni di acido ialuronico sono personalizzati per ogni paziente: tali interventi possono essere realizzati in aree che interessano le palpebre, la fronte, le labbra e le mani. In ogni caso, è bene ricordare come l’acido ialuronico non possa fermare il processo di invecchiamento: esso può, tuttavia, temporaneamente diminuire la comparsa di rughe e di depressioni tessuti molli.

Le iniezioni di acido ialuronico possono essere eseguite come singola procedura, in combinazione con altri trattamenti come il Botox, o in aggiunta alla chirurgia. Le iniezioni di acido ialuronico possono richiedere blocchi nervosi anestetici locali o regionali per ridurre il disagio fisico avvertito nel brevissimo termine: le infiltrazioni di acido ialuronico, inoltre, producono un temporaneo gonfiore, arrossamento, e segni di aghi o lividi che scompaiono dopo pochi giorni.

Il trattamento ripetuto con acido ialuronico è necessario per mantenere l’effetto nel lungo termine: di fatti, l’acido ialuronico, una volta iniettato, viene lentamente assorbito dal corpo, e la durata dell’effetto sarà variabile, tra i sei e i dodici mesi.